La Montagna

LA MONTAGNA

itinerari3Il territorio abruzzese è in massima parte montuoso (per oltre due terzi). Nessun’altra regione dell’Italia peninsulare raggiunge valori così elevati di montuosità. I principali massicci montuosi dell’Appennino abruzzese (la montagna del Gran Sasso d’Italia, i Monti della Laga, il massiccio Velino-Sirente, le montagne dell’ Abruzzo meridionale, i Monti Carseolani) presentano itinerari irrinunciabili a quote decisamente elevate. Sgambate impegnative in ambienti decisamente selvaggi e in gran parte integri (Majella, Velino, Sirente), ripagano con scorci panoramici stupendi e sensazioni irripetibili la fatica e l’impegno della salita.

Il complesso turistico sportivo di Campo Imperatore, con la sua stazione sciistica, è inserito al Centro del Gran Sasso; dominato dalla sua cima più alta, il Corno Grande con i suoi 2912 m di altezza s.l.m, è la vetta più alta dell’appennino e custodisce il ghiacciaio più meridionale d’Europa “Il Calderone”. E’ meta di sciatori che praticano lo sci alpino e freeride. La funivia porta in quota da Fonte Cerreto e serve ottimi percorsi di sci d’alpinismo su tutto il versante. In quota due seggiovie quadriposto ad agganciamento automatico servono circa 9 km di piste con innevamento naturale di qualità, da dicembre fino a maggio.

SONY DSCEscursioni guidate all’interno delle quattro grandi aree protette d’Abruzzo, Parco Nazionale della Majella, Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga, Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, Parco Regionale Sirente-Velino, permettono la scoperta delle diverse caratteristiche peculiari, storiche e naturalistiche, di quattro angoli del territorio regionale.
Le Gole del Salinello, alla scoperta di fossi, torrenti e cascate negli angoli più appartati della montagna; connubio fantastico di acqua e roccia, binomio inscindibile della montagna abruzzese.

Nel Parco Nazionale della Majella si può scegliere tra quattordici diversi itinerari di trekking adatti anche ai bambini più piccoli e da percorre in quasi tutte le stagioni dell’anno.

The Abruzzo region is mostly mountainous (over two thirds). No other peninsular region reaches such high values of mountainous. The main mountain ranges of the Abruzzi Apennines (the mountain of Gran Sasso of Italy, the Monti della Laga, the massive Velino-Sirente, the mountains of the ‘Southern Abruzzo, the Mountains Carseolani) are essential routes at very high altitudes. Challenging  walks environments in very wild and largely intact (Majella, Velino, Sirente), pays off with stunning panoramic views and unique sensations the effort and commitment of the climb.

The sports resort of Campo Imperatore with its ski resort, is inserted at the center of the Gran Sasso; dominated by its highest peak, Corno Grande with its 2912 m of s.l.m high, is the highest peak of the Apennines and holds the southernmost glacier in Europe “The Cauldron”. It ‘destination for skiers who practice downhill and freeride. The cable car takes share from Fonte Cerreto and serves excellent alpine skiing routes across the slope. In two share chairlift with automatic coupling it takes about 9 km of slopes with quality natural snow from December until May.

Guided tours inside four large protected areas of Abruzzo, Majella National Park, National Park Gran Sasso-Monti della Laga National Park of Abruzzo, Lazio and Molise, Sirente-Velino, allow the discovery of several distinctive features , history and nature, to the four corners of the region.
Gorges Salinello, the discovery of ditches, streams and waterfalls in the most secluded corners of the mountain; fantastic combination of water and rock, inseparable of the Abruzzo mountains.

In the Majella National Park you can choose from fourteen different trekking routes also suitable for younger children and runs in almost all seasons of the year.

escursionisti-in-val-maone
turismo.provincia.teramo.it